I Giunchi - Circolo culturale, Centro Reiki


Psichokorporelle Energiearbeit

ritrovarsi.jpgTerapia Energetica Psicocorporea

La TEP, Terapia Energetica Psicocorporea è una forma di lavoro energetico elaborato da Vivienne Rauber dalla sua esperienza di Psicologa e terapista.

Vivienne è è psicologa e Maestra Reiki. Lavora nel proprio studio di Zurigo, Svizzera e conduce corsi di Terapia energetica psico-corporea in Svizzera, Italia, Austria in vari Paesi dell'America Latina.

In Ecuador collabora con AM-EN (Amor y Energia), un'agenzia sostenuta dall'Onu per il sostegno ai bambini disabili e alle loro famiglie.

Ha fondato e dirige l'Institut fur Psychokorporelle Terapie di Zurigo

La TEP è la sintesi tra: 

  • una visualizzazione energetica che possiamo chiamare respiro parallelo per portare in tutti i propri corpi energetici sottili un campo più forte, più armonico e organizzato, per purificare il proprio campo energetico 
  • una tecnica di visualizzazione innovativa 

TEP Rinascere dal Cuore 

L’uomo è un’unità tra corpo, mente e spirito. 

Il DNA psico-mentale, questa intelligenza interiore, ci spinge a divenire noi stessi, vuole farci tornare al nostro cammino originario, avvertendoci, attraverso sintomi e sogni, di quanto ci siamo allontanati 

I nostri sintomi corporei ed emozionali vogliono comunicarci che qualcosa nella nostra vita non è come dovrebbe essere 

Come possiamo ascoltare cosa vuol dirci il sintomo?
Come possiamo comunicare col sintomo? 

Il sintomo ci parla attraverso immagini che l’anima ci invia, allora possono iniziare i cambiamenti nel subconscio come in una terapia segreta. 

Se vogliamo scoprire dove vuole portarci il nostro problema o sintomo, possiamo riportarlo a un sintomo corporeo e seguirlo, sia esso un dolore, una contrattura o altro, concentrandoci su esso, ascoltandolo intensamente.

Descriviamolo 

logo_vivienne2.gifDescrivere il sintomo 

“Com’è questa sensazione, questo dolore, questa tensione?”, 
“com’è questo male?”

preme, spinge
tira, strappa
schiaccia
pulsa, batte
prude, formicola
qualcosa che si accumula punge (come un ago, un coltello)
penetra
brucia, è caldo
freddo, gelido, congelato
cupo, insensibile 

Per ognuno di noi può essere qualcosa di diverso

Come si lavora

Quando visualizziamo un sintomo o un problema e portiamo l’immagine fuori dal corpo, e facciamo passare i raggi attraverso questa figura, l’immagine simbolica del problema si può trasformare allora in qualcosa di positivo. 

Questo dimostra come si può trasformare qualcosa di apparentemente negativo per noi in un amico, nell’alleato che vorrebbe essere. 

Se l’immagine cambia, possiamo riportarla dentro di noi e questo cambiamento dell’ immagine provoca – come in una terapia segreta – anche un cambiamento nella vita quotidiana. 

Problema 

Ritorna con la tua consapevolezza all’ultima volta che si è manifestato questo problema, e guarda cosa viene
Come ti senti?
Cosa ti dici interiormente?
Dove lo senti nel corpo? 

E puoi allora riportare il problema al sintomo corporeo 

Sentirlo, descriverlo 

Guardare l’immagine che viene e fare un disegno 

Mettere l’immagine fuori dal corpo e farvi passare i raggi Se cambia positivamente come ti piace, fa un disegno e rimetti la nuova immagine nel corpo, lì dove era il problema, facendovi poi ancora passare i raggi 

Se non hai un’immagine positiva che ti soddisfa, ripeti tutti i giorni l’esercizio tenendo un diario 

1. Visualizzazione del sintomo 

Paula era venuta per i problemi sorti col marito: 

Prova rabbia 

Dove la sente? nello stomaco 

Come è il dolore? Brucia... 

Viene una immagine:
Un mostro verde con fuoco 

2. Respiro parallelo 

Porta fuori dal corpo, a 2 metri, l‘immagine 

Fa passare i raggi col respiro parallelo sino a che il mostro cambia in una lucertola, che è salita sulla sua mano e l’ha leccata. 

3. Riportare l‘immagine cambiata nel corpo 

Paula mette quella lucertola nello stomaco per interiorizzare quel cambiamento
nel corpo fisico,
eterico
emozionale
e mentale 
quando fa ripassare i raggi attraverso i vari campi energetici. 

Lo ripete ogni giorno per un mese 

Un mese dopo – senza sapere il perché – i rapporti con suo marito sono diventati più teneri. E non abbiamo mai saputo perché! 

Terapia segreta 

Come si spiega l’effetto curativo? 

Quando rimettiamo il simbolo del sintomo, trasformato in qualcosa di positivo, nel nostro corpo,e facciamo passare i raggi in tutti i campi energetici, accettiamo simbolicamente anche la trasformazione del messaggio di base, nel campo mentale ed emozionale allora possono iniziare i cambiamenti nel subconscio. E questo si può manifestare nel mutare del nostro comportamento quotidiano.